Protesi dentarie Lodi

Grazie alla grande evoluzione dei materiali
e delle tecnologie biomediche
oggi è possibile ottenere splendidi risultati

Contattaci ora!

  • Home
  • Protesi dentali

Protesi dentali fisse e mobili

Protesi dentali fisse e Protesi dentali mobili


Con l’avanzare dell’età, la salute orale inizia a deteriorarsi, diminuisce la salivazione e si incorre nella caduta dei denti. Per una persona anziana, avere la possibilità di masticare del cibo, in modo corretto, è determinante per avere una sana alimentazione ed una buona digestione.

Come si può risolvere questa problematica?

Solitamente gli specialisti, dopo un’accurata anamnesi, propongono l’impiego di protesi dentarie. Si tratta di dispositivi medico-odontoiatrici, utilizzati per sostituire uno, più denti (Edentulia parziale), o intere arcate dentarie (Edentulia totale).

Possiamo individuare due macro-categorie di protesi dentali:

  • protesi fisse su denti naturali o impianti;
  • protesi mobili totali o parziali.

Questi dispositivi permettono di riabilitare le funzioni orali del paziente e di correggere anomalie funzionali ed estetiche.

Protesi dentali fisse

La protesi dentale fissa viene utilizzata per sostituire i denti naturali danneggiati, mediante l’uso di manufatti artificiali definitivi.

La protesi viene ancorata mediante la tecnica della cementazione e non può essere rimossa autonomamente dal paziente.

Il dente ricostruito, viene realizzato perfettamente uguale, a quello precedentemente sano. Ci sono diversi tipi di protesi dentali fisse:

Protesi fisse
  • la capsula dentale: permette di ricostruire o rafforzare il dente;
  • il ponte dentale: in questo caso è necessario utilizzare anche i denti vicini, denominati “pilastri”; quest’ultimi devono essere limati, per inserire le ancore, attaccate alla capsula;
  • protesi ancorata su impianti dentali: l’impianto dentale è una radice artificiale in titanio, che viene inserita nell’osso mascellare o mandibolare.

Di solito, le protesi dentali fisse, vengono realizzate con materiali biocompatibili, come lo zirconio e la ceramica, un materiale che per le sue proprietà rende le protesi indistinguibili dai denti naturali.

A differenza di quella mobile, la protesi dentale fissa è ancorata all’osso mandibolare, pertanto è molto più stabile. Questo dispositivo è indicato per i pazienti che hanno una superficie ossea sufficientemente salda.

Protesi dentali mobili

Le Protesi Mobili permettono di sostituire intere arcate dentarie o parti di esse.

Sono dette “mobili”, perché possono essere tolte e rimesse dal paziente, in modo del tutto autonomo. Esistono due tipologie di protesi mobili: quelle totali e quelle parziali.

  • Le Protesi Mobili Totali: sono le Dentiere. Solitamente realizzate in resina, possono sostituire una od entrambe le arcate dentarie, poggiando ed aderendo, tramite paste adesive, direttamente sulle mucose e sull'osso mascellare/mandibolare del paziente.
  • Le Protesi Mobili Parziali: permettono di sostituire alcuni denti persi, agganciandosi ai denti rimanenti, tramite particolari tipi di agganci. Possono essere realizzate in resina o in metallo (scheletrato). Gli attacchi metallici permettono una maggiore stabilità funzionale e masticatoria.

Le protesi mobili hanno un costo economico inferiore, rispetto a quelle fisse.

L’unico svantaggio sta nella ridotta funzionalità e nella poca stabilità del dispositivo, questi fattori potrebbero provocare notevoli fastidi e particolari disagi al paziente.

Protesi dentarie e tecnologia computerizzata

Grazie alla moderna tecnologia, oggi è possibile progettare, realizzare ed inserire le protesi, con l’aiuto di un programma computerizzato, che permette di posizionare in maniera predefinita gli impianti nelle ossa mascellari o mandibolari del paziente.

Lo specialista, dopo aver preso le impronte dentarie, invia i dati in laboratorio, dove viene realizzata una protesi rimovibile, in resina acrilica, che viene consegnata al paziente.

I file digitali, con tutte le informazioni riguardanti sia l’osso mascellare del paziente che i volumi della futura protesi, vengono, poi, inseriti nel computer del dentista, il quale, effettua la pianificazione implantoprotesica, stando comodamente seduto di fronte al proprio computer.

Grazie a questa visualizzazione, il clinico può effettuare la pianificazione, avendo sempre come riferimento la futura protesi e decidendo, volta per volta, quanti impianti inserire, dove posizionarli, etc.

Protesi dentali

La salute della tua bocca dipende solo da te!


Dr. Dario Cianci
Iscrizione all'Albo dei Medici Chirurghi della Provincia di Milano - Iscrizione all'Albo degli Odontoiatri della provincia di Milano N. 2044

Via Francesco Reina, 5 - 20133 Milano (Zona Viale Campania)
Piazza della Spiga, 1 - 26836 Montanaso Lombardo (LO)
declino responsabilità | privacy - cookie policy

Tutte le informazioni pubblicate nel presente sito web sono diramate nel pieno rispetto delle linee guida del Codice di Deontologia Medica sulla "Pubblicità dell'informazione sanitaria" del 06/04/2007.
AVVISO: Le informazioni contenute in questo sito non devono essere intese come sostitutive del parere clinico del medico, pertanto non vanno utilizzate
come strumento di autodiagnosi o di automedicazione. I consigli forniti via e-mail vanno intesi come meri suggerimenti di comportamento.
La visita medica tradizionale rappresenta il solo strumento diagnostico per un efficace trattamento terapeutico.

www.dentisti-italia.it

© 2017 «Powered by Dentisti Italia». E' severamente vietata la riproduzione, anche parziale, delle pagine e dei contenuti di questo sito.